Come avviare la digitalizzazione di un negozio o di un’attività commerciale

Ing. Federico Bo – Strategie digitali

Per una consulenza, contattami all’indirizzo email federico.bo67@gmail.com o al 339 29 77 312 (da mobile puoi cliccare direttamente sull’icona per chiamare)

smartph2

Nel mondo, oggi, sono connesse alla Rete più di 3,2 miliardi di persone (nel 2020 si stima che la cifra raggiunga e superi i 4 miliardi). In Italia sono connessi 35 milioni di utenti (42 milioni nel 2020).

La sfida per i negozi tradizionali e le attività commerciali in genere è quella di attuare un processo di digitalizzazione e di utilizzo consapevole ed efficiente delle nuove tecnologie che consenta di recuperare competitività;  fondamentale è curare la “customer experience“, ovvero la sensazione che il cliente ha interagendo con l’attività commerciale, usando tutti i canali possibili (online e offline) e tutte le fasi della vendita. Abbiamo a che fare con un’utenza “empowered”, più informata ed esigente, abituata ai social media, agli scambi di opinioni e alle recensioni online.

Lo sviluppo dell’e-commerce è inarrestabile (il valore degli acquisti online nel 2016 raggiungerà quota 19,3 miliardi di euro) soprattutto attraverso dispositivi mobili.

Coniugare la parte online delle attività – come il social media marketing – con nuove metodi e strategie di vendita nel negozio “fisico” rappresenta un’altra, decisiva sfida.

Una conferma delle “ibridazioni” tra fisico e digitale arriva da uno studio di Deloitte: nel 2015 in Europa i punti di ritiro per i prodotti acquistati online (modello “click and collect”), sono aumentati del 20%, raggiungendo 500mila locations.

Le tecnologie aiutano inoltre a ottimizzare i flussi della logistica, l’allestimento degli scaffali, prezzi e sconti.

Ideare e attuare una strategia digitale non necessariamente comporta costi esorbitanti; inoltre esistono fonti di finanziamento italiane ed europee che agevolano i processi di digitalizzazione e innovazione.

La cosa più importante è cambiare mentalità, non avere timore dei cambiamenti, comprendere che anche un piccolo negozio può trarre vantaggio dalla digitalizzazione: l’importante è avere un aiuto qualificato che possa guidare la trasformazione con competenza e professionalità.

Solo un’accurata analisi dell’attività, del suo livello di “maturità digitale” (digital checkup), delle sue competenze interne, del mercato in cui opera e degli obbiettivi che si prefigge consente di stilare un piano d’azione modulare, che consenta la trasformazione digitale con budget e tempistiche differenziate.

Tra le azioni che si possono intraprendere vi sono:

  • ridefinizione dei processi di comunicazione interna ed esterna attraverso l’uso di piattaforme collaborative e servizi online opportuni
  • progettazione o riprogettazione del sito in funzione dell’ottimizzazione per il mobile, dell’architettura dei contenuti, del posizionamento sui motori di ricerca e di un eventuale ricorso all’e-commerce
  • progettazione di attività di social media marketing, marketing di prossimità
  • progettazione della “customer experience”
  • sviluppo del digital in-store (che permette di acquistare online in negozio prodotti che non sono in quel momento disponibili a scaffale)
  • attenzione al mondo mobile, con eventuale sviluppo di app, chatbot ecc. (uno studio di Cisco rileva che il traffico Internet generato dagli smartphone supererà quello dei pc: entro il 2020 il 71% del traffico IP totale sarà originato da dispositivi diversi dai pc, inclusi tablet, smartphone e televisioni).

 

Come ingegnere informatico, startupper e project manager ho sviluppato competenze e capacità per aiutare la tua attività a intraprendere o continuare il cammino della “digital transformation“.

Contattami all’indirizzo email federico.bo67@gmail.com o

al 339 29 77 312 (da mobile puoi cliccare direttamente sull’icona per chiamare)

smartph2.