Blockchain

Per le figurine digitali dei giocatori basta un click. Anche su blockchain

Sorare, piattaforma per l’acquisto e lo scambio di figurine di calciatori tramite blockchain (tra le squadre nel suo carnet Juventus, Inter, Lazio, Bayern Munich, Paris Saint-Germain, Atletico Madrid e molte altre), ha firmato un accordo con Ramp, una startup polacca.

Ramp è un servizio che consente, grazie all’open banking, di effettuare facilmente cambi di valute correnti come euro e dollari con criptovalute come bitcoin e ether (e viceversa). E’stata la prima società operante nel settore delle criptovalute a ottenere la licenza europea Open Banking in Europa.

L’obbiettivo dell’accordo è rendere praticamente trasparente ai collezionisti il livello blockchain e soprattutto criptovaluta (ether): il servizio Ramp è embeddato in Sorare e le operazioni di acquisto saranno simili a un normale acquisto via PayPal o GooglePay.

L’esigenza di rendere “amichevole” l’esperienza d’uso delle criptovalute – riducendo al massimo le frizioni derivanti da wallet, exchange e dalle procedure di Know Your Customer (KYC) – è fondamentale per la loro adozione mainstream.

Ciò che lascia perplessi sono le fees richieste da Ramp: un minimo di quasi 2 euro a transazione, il che la renderebbe inadatta all’utilizzo per microtransazioni.

 

Immagine dal sito sorare.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *